E-mail:
barattelliconcerti@barattelli.it
Telefono:
+39 0862 24262

La Vaghezza è un ensemble specializzato nell’esecuzione filologica della musica del XVII e XVIII secolo. I cinque musicisti si riuniscono nel 2016 e diventano subito riconoscibili per la loro unità di suono e concezione musicale comune.

I membri de La Vaghezza vivono in Inghilterra, Italia e Francia, riunendosi regolarmente e tenendo concerti in tutta Europa. Nel 2016 hanno tenuto un tour musicale nell’Italia centrale, si sono aggiudicati il Primo premio assoluto nel prestigioso Concorso Internazionale “Maurizio Pratola”, si sono esibiti, tra gli altri, presso i festival di musica antica di Bruges e di Utrecht e sono stati scelti come Ensemble Europeo Emergente nel programma EEEmerging, finanziato e supportato da diverse organizzazioni europee. Nella prima parte del 2017 si sono esibiti in una dozzina di concerti, includendo performances che hanno fatto registrare successi di pubblico, in importanti festivals come il Monteverdi Festival Cremona, PaviaBarocca Festival e la Biennale Mediterraneo a Palermo e hanno goduto delle residenze presso il Ghislieri Musica (Italia) e il Centro Culturale di Ambronay (Francia). La seconda parte della stagione include le esibizioni al Festival d’Ambronay, in ottobre, e nella stagione della Barattelli all’Aquila, in novembre.

Mayah Kadish – violino – nasce a Roma nel 1988 e cresce a Londra. Dopo la laurea presso il King’s College di Londra in Filosofia, ha conseguito il Master in violino presso la Royal Academy of Music con la lode. Qui ha studiato con Remus Azoitei e si è aggiudicata la medaglia d’argento al Premio Violino Solo. Ha poi iniziato lo studio del violino barocco con Enrico Onofri in Sicilia. Mayah suona in tutta Europa, eseguendo soprattutto repertorio barocco e contemporaneo. Ha avuto il piacere di suonare con artisti del calibro di Rachel Podger, Giovanni Sollima, Frans Bruggen, Amandine Beyer e Enrico Onofri, e gruppi come l’Orchestra of the 18th Century, Holland Baroque Society, il Pomo d’Oro, e l’European Union Baroque Orchestra con la quale ha svolto diversi tour in qualità di secondo violino concertino. Ha suonato come solista e in formazioni da camera in molte delle più prestigiose sale da concerto come la Royal Albert Hall, Barbican, Wigmore Hall, Queen Elizabeth Hall, Philharmonie de Paris, Musiekgebouw Amsterdam. I momenti salienti della sua carriera sono stati, fino ad ora: l’esecuzione del Concerto per tre violini di Telemann in un tour europeo al fianco dei violinisti Enrico Onofri e Elicia Silverstein; un recital in occasione della prestigiosa esposizione Beech-Back Stradivarius al Ashmolean Museum; ha suonato in un programma di Concerti Grossi in qualità di secondo violino concertino al fianco di Rachel Podger come primo. Mayah è violinista principale negli ensemble contemporanei x.y a Londra, e Stargaze a Berlino.

Victoria Melik – violino – è nata a Kitchener, Canada, nel 1993. Ha conseguito la laurea con lode presso la Wilfrid Laurier University di Waterloo, in Canada, sotto la guida di Jerzy Kaplanek. Ha studiato violino barocco con Jeanne Lamon e Julia Wedman e viola d’amore con Thomas Georgi. È attualmente iscritta al master in violino barocco con Enrico Onofri al Conservatorio di Palermo. Victoria ha suonato sotto la guida di molti musicisti illustri, tra cui Lorenzo Ghielmi, Alessandro Moccia, Laurence Equilbey, Dmitry Sinkovsky, Vanni Moretto, Enrico Onofri, Chiara Banchini e Fabio Biondi. Dal maggio 2015 è un membro regolare della Theresia Youth Baroque Orchestra. Recentemente è stata selezionata come solista nel “Concerto per Eco in lontano” di Vivaldi con Enrico Onofri per il tour europeo della 21^ Ambronay European Baroque Academy. Nel mese di settembre 2015, si è unita all’Europa Galante in una produzione di “La Cenerentola” di Rossini per le produzioni al Festival Reate e al Brema Musikfest. Nel mese di novembre, ha collaborato con la medesima orchestra per dei concerti a Parma e al Montreal Bach Festival. Dall’autunno 2015 fino alla primavera 2016, si è unita all’Holland Baroque Society per diverse produzioni.

Gianluca Geremia – liuto – ha iniziato lo studio del liuto presso la SMAV (Scuola di Musica Antica di Venezia) sotto la guida del M° Massimo Lonardi. Ha conseguito nel 2014 la laurea in Liuto rinascimentale con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia sotto la guida del M° Tiziano Bagnati. Ha seguito corsi di composizione contemporanea e composizione e contrappunto rinascimentale presso il conservatorio di Venezia rispettivamente con il M° Riccardo Vaglini e il M° Marco Gemmani. Fa parte del progetto “Baroquip Orchestra” di Treviso con cui svolge un intensa attività concertistica come continuista e solista.
Ha collaborato e collabora inoltre con altre formazioni tra le quali: l’orchestra del teatro “La Fenice”, “I solisti della Cappella Marciana”, “Venetia antiqua ensemble”, “Interpreti Veneziani”, “Ensemble Oktoechos” l’ “Orchestra da camera Lorenzo Da Ponte”, “La Magnifica Comunità”, “Venice Baroque Orchestra”. Nel 2015 ha inciso in collaborazione con il soprano Simone Kermes e “La Magnifica Comunità” per la casa discografica Sony. Ha inoltre inciso le musiche per il film “Zoroastro” (regia di Gianni Di Capua, prodotto da Rai 5) in collaborazione con “Theresia Youth Baroque Orchestra”. Ha inoltre collaborato con diversi altri solisti e direttori di fama tra i quali Enrico Onofri, Vanni Moretto, Federico Maria Sardelli, Enrico Casazza, Claudio Astronio, Anna Fusek, Sergey Malov, Romina Basso, Vivica Genaux.

Marco Crosetto Ha completato, presso il Conservatorio di Torino, sua città natale, gli studi di pianoforte con Claudio Voghera e Ilaria Schettini, di composizione con Silvana Di Lotti e Alessandro Ruo Rui e di clavicembalo con Giorgio Tabacco. Nel 2012 ha partecipato al Progetto Erasmus che gli ha permesso di studiare all’ESMUC di Barcellona con Béatrice Martin. Si è inoltre diplomato nel 2015 al CRR di Parigi nella classe di Chef de chant per l’opera barocca con Stéphane Fuget e Noëlle Spieth. Ha partecipato ad alcune masterclass tenute, tra gli altri, da Élisabeth Joyé, Benjamin Alard e Ton Koopman. Nel 2011 ha inoltre ottenuto la Laurea in Storia con una tesi in Storia della Musica. Ha tenuto numerosi concerti sia con il pianoforte che con il clavicembalo, come solista e in formazione di musica da camera. Ha collaborato con I Giovani dell’Accademia Montis Regalis di Mondovì, l’associazione De Sono e Coro Maghini di Torino. È il continuista di: Le Coin du Roi, a Milano, dove ha prodotto, nel 2015, Apollo et Hyacinthus di Mozart e Serva Padrona di Pergolesi; dei Talenti Vulcanici, nel triennio 2016-2018, sotto la direzione di Stefano Demicheli. Nel 2015 ha vinto il terzo premio nel concorso di clavicembalo Paola Bernardi di Bologna.

Anastasia Baraviera – violoncello – ha iniziato la sua formazione musicale in Argentina. Trasferitasi a Parigi nel 2005, studia con David Simpson al CRR di Parigi. Si esibisce regolarmente e registra con la Seville Baroque Orchestra dove ha lavorato con i grandi nomi del barocco internazionale come Enrico Onofri, Giuliano Carmignola e Manfredo Kraemer. In Francia ha suonato con Les Arts Florissants e l’Académie Baroque d’Ambronay diretta da Enrico Onofri. Suona in tutta Europa con vari gruppi da camera e orchestre. In Francia si dedica principalmente alla musica da camera, di recente si è esibita nella Chapelle Royale de Versailles.

 

 

Vuoi acquistare un biglietto o chiedere informazioni?

L'acquisto dei biglietti è libero per tutti i non abbonati.

Ente Musicale Società Aquilana dei Concerti "BONAVENTURA BARATTELLI"

Indirizzo:
Sede Legale:
Castello Cinquecentesco – 67100 L’Aquila
Sede Operativa:
Via Strinella, 35 – 67100 L’Aquila
Tel.: +39 0862 24262
E-mail: barattelliconcerti@barattelli.it
Fax: +39 0862 61666

Patrocini

Sponsor