• barattelliconcerti@barattelli.it
  • +39 0862 24262

Dmitry Sitkovetsky come violinista ha suonato come solista con le più prestigiose orchestre del mondo: Berliner Philharmoniker, New York Philharmonic, Leipzig Gewandhaus, London Symphony, Philharmonia, Concertgebouw di Amsterdam, NHK Symphony, Chicago, Philadelphia, Los Angeles e Cleveland Orchestra. Si è inoltre esibito ai Festival di Salisburgo, Lucerna, Edimburgo, Verbier, oltre che essere artista fondatore e ospite del Tuscan Sun Festival. Come direttore è stato Direttore Principale e consulente artistico dell’Ulster Orchestra dal 1996 al 2001 divenendone poi Direttore Laureato e ha collaborato con orchestre come: London Philharmonic, BBC Symphony, San Francisco, St. Louis e Seattle Symphonics, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Orchestre de Paris. È inoltre il fondatore della New European Strings (NES) Chamber Orchestra. Dal 2003 ricopre l’incarico di Direttore Musicale della Greensboro Symphony Orchestra ed è stato Principale Direttore Ospite della Russian State Orchestra (2002-2005). Dal 2006 al 2009 è stato Artista Residente dell’Orquesta Sinfonica de Castilla y Leon in Spagna. Dopo il grande successo della sua trascrizione per archi delle Variazioni Goldberg di Bach, ha trascritto per orchestra d’archi composizioni di Haydn, Beethoven, Brahms, Dohnányi, Bartók, Tchaikovsky, Shostakovich, Stravinsky e Schnittke. Moltissime le sue incisioni che includono i più importanti concerti per violino e orchestra, capolavori della musica da camera e per orchestra come direttore. Nel 2005 è uscito un CD con sue trascrizioni per orchestra d’archi di Shostakovich e Stravinsky (Hänssler), con la NES sotto la sua direzione. Nel 2006 è uscito, sempre per la Hänssler, un CD con i Trii di Shostakovich e Weinberg con David Geringas e Jasha Nemtsov, e il primo CD dell’integrale delle Sonate di Mozart per violino e pianoforte con Antonio Pappano, cui sono seguiti il Concerto di Henri Dutilleux con la Concertgebouw Orchestra e Mariss Janssons; gli altri CD con le Sonate di Mozart in duo con Konstantin Lifschitz; i Trii con pianoforte di Shchedrin e Vasks. Le incisioni degli ultimi anni, come le composizioni per violino e piano di Shchedrin con il compositore al pianoforte, riflettono l’interesse di Sitkovetsky per i compositori contemporanei. Ha eseguito la prima mondiale dei Concerti per violino a lui dedicati da John Casken (1995) e Krzystof Meyer (2000) e spesso esegue composizioni di Dutilleux, Penderecki, Schnittke, Pärt, Vasks e Shchedrin.

Dmitry Sitkovetsky è nato a Baku, Azerbaijan, ma è cresciuto a Mosca dove ha studiato al Conservatorio fino al 1977, quando è emigrato a New York dove ha continuato gli studi alla Juilliard School. Dal 1987 vive a Londra.

 

Yuri Zhislin è stato recentemente definito dalla rivista “The Strad” come «un musicista dal talento lirico e dal temperamento autenticamente romantico». Nato nel 1974 nella famiglia del celebre violinista Grigori Zhislin, ha iniziato lo studio del violino a Mosca, sua città natale, per poi proseguirlo al Royal College of Music di Londra. Nel 1993 è stato premiato da BBC Radio Two come “Giovane musicista dell’anno”. Ha tenuto recitals e concerti con orchestra in molti paesi europei, negli Stati Uniti, in Sud America, Giappone, Australia e Nuova Zelanda. Fra le sue più recenti esibizioni a Londra, i recitals alla Wigmore Hall e al King’s Place e il Concerto di Glazunov al St. John’s Smith Square. Molto apprezzato come camerista, Zhislin si esibisce regolarmente sia al violino sia alla viola nei Festival di tutto il mondo a fianco di musicisti come Maria João Pires, Dmitry Sitkovetsky, Michael Collins, Natalie Clein, Chloe Hanslip e Ashley Wass. Suona in duo con sua moglie, la violinista russa Natalia Lomeiko, con cui si è esibito in Europa, Giappone e Nuova Zelanda e nel 2010 ha registrato un CD per la Naxos. È fondatore e direttore artistico dei “Russian Virtuosi of Europe”, un ensemble che riunisce alcuni dei migliori giovani musicisti russi residenti in Europa occidentale. Dopo il fortunato debutto alla Wigmore Hall di Londra nel 2004, l’ensemble ha tenuto una serie di apprezzate torunées in Europa e Sud America. Attualmente Zhislin è professore di violino e viola al Royal College of Music di Londra e tiene masterclasses in Bulgaria, Olanda, Spagna, Svezia e Giappone. Nel 2005 il suo CD di debutto con l’etichetta Somm, in duo con il pianista greco George Lazaridis, è stato accolto con entusiasmo dalla critica.

 

Luigi Piovano, primo violoncello solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, si è diplomato in violoncello a 17 anni col massimo dei voti e la lode sotto la guida di Radu Aldulescu, con cui si è diplomato in violoncello e musica da camera anche al Conservatorio Europeo di Parigi. Per diversi anni ha fatto parte del Quartetto Michelangelo ed è stato primo violoncello del gruppo Concerto Italiano, diretto da Rinaldo Alessandrini. Nel 1999 è stato scelto da Maurizio Pollini per partecipare al “Progetto Pollini” al Festival di Salisburgo, ripreso poi a New York, Tokyo e Roma. Ha suonato come solista sotto la direzione di Bellugi, Boreyko, Chung, Menuhin, Pletnev e ha tenuto concerti di musica da camera con artisti come Kavakos, Lonquich, Sitkovetsky, le sorelle Labeque, Sawallisch, Chung. Dal 2007 suona stabilmente in duo con Antonio Pappano e dal 2009 fa parte del trio “Latitude 41”.

Fra le sue registrazioni più recenti le Sei Suites di Bach, l’integrale per violoncello di Saint-Saëns e un CD schubertiano con il trio Latitude 41 (tutte per Eloquentia) e le Variazioni Goldberg nella versione per trio d’archi di Dmitry Sitkovetsky (Nimbus). Suona un Alessandro Gagliano del 1710.

Dal  2002 si dedica alla direzione. Ha registrato per la Naxos e per la Eloquentia: la registrazione dei Kindertotenlieder e i Lieder eines fahrenden Gesellen di Mahler con Sara Mingardo e i Musici Aurei è stata premiata in Francia come miglior CD di Lieder del 2012. Dal 2012 è direttore musicale dell’Orchestra della Magna Grecia, incarico che dal 2013 ricopre anche presso la Roma Tre Orchestra. Dopo il successo ottenuto nel maggio scorso sul podio degli Archi dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, ha avviato una collaborazione stabile triennale alla testa del gruppo.

Dal 2008 è direttore artistico dell’Estate Musicale Frentana in Lanciano.

Vuoi acquistare un biglietto o chiedere informazioni?

L'acquisto dei biglietti è libero per tutti i non abbonati.

Ente Musicale Società Aquilana dei Concerti "BONAVENTURA BARATTELLI"

Indirizzo:
Sede Legale:
Castello Cinquecentesco – 67100 L’Aquila
Sede Operativa:
C.so Vittorio Emanuele II, 95 c/o Palazzo Di Paola
Tel.: +39 0862 24262
E-mail: barattelliconcerti@barattelli.it
Fax: +39 0862 61666

Patrocini

Sponsor